Cos’è Creatività


Chi lavora con le mani è un operaio, chi lavora con le mani e la testa è un artigiano, chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista (San Francesco).

COS’E’ LA CREATIVITA’: è libertà di pensiero, è pensiero laterale, in grado di vivere e vedere la realtà con un terzo occhio; la Creatività è trasversale, libera, senza limiti; è talento e vocazione che spirano e si posano dove vogliono; la Creatività è Arte e Bellezza.

Creatività è tempesta creativa nella quale ci si abbandona ad un senso di confusione mentale piena di idee che si affastellano, si rincorrono, portando a nuove creazioni

è sviluppare idee da idee, da suggestioni derivanti dall’ascolto di parole, opere visive e musicali altrui.

I Creativi usano molti strumenti ma fanno arte con le emozioni e sguardo poetico.

Vivono con lentezza, praticano l’ozio creativo e le pause estatiche estetiche.

15 cose che i creativi fanno in modo diverso dalle persone comuni

1. Traggono ispirazione da tutto ciò che li circonda

2. Seguono il cuore

3. Sono umili e orgogliosi allo stesso tempo

4. Sono perfezionisti

5. Hanno fantasia

6. Sono grandi osservatori

7. Escono dagli schemi

8. Sperimentano e sono sempre pronti a nuove esperienze

9. Cercano sempre nuovi modi per esprimere se stessi

10. Amano

11. Si regalano momenti di completa solitudine

12. Quando cadono sanno risollevarsi

13. Fanno domande

14. Perdono la nozione del tempo

15. Amano meditare

Come Creativi dobbiamo decidere se essere una specie in via di estinzione o un’Elite.

In una società basata sulla difesa di identità perse, non c’è espansione e spazio per la diversità, quindi per la creatività, per cui è destinata a non dare spazio alla nascita e all’esistenza di artisti, e quindi a morire come società, condannando a morte anche la creatività.

Ma noi artisti, in ogni epoca, siamo sempre stati pochi, appartenendo ad una elite illuminata; cassandre o profeti che gridano nel deserto, ma anche in grado di fare rivoluzioni.

Pertanto, in alternativa all’estinzione, possiamo e vogliamo scegliere di attivarci ed essere lievito per una rivoluzione.

La definizione di “artista” (intesa anche come Autore) proposta dall’UNESCO (1997) adottata anche dalla Commissione Cultura del Parlamento Europeo (25 febbraio 1999), che facciamo nostra, dichiara di ritenere artista/autore “ogni persona che crea o partecipa con la sua interpretazione alla creazione o al rifacimento di opere d’arte, che ritiene la creazione artistica come un elemento essenziale della sua vita, che contribuisce in tal modo allo sviluppo dell’arte e della cultura, che è riconosciuta in quanto artista indipendentemente dal fatto di essere o no legata ad un vincolo di lavoro o di associazione”.

Molti sono gli artisti e molti vogliono esserlo o diventarlo, ed è giusto che lo siano e lo possano fare; perché la Creatività è dimensione religiosa e spirituale, e i creativi, sacerdoti di questa religione.

Nell’arte come nella religione e in politica, i leader sono pochi, ma non per questo, altri non faranno politica o rinunceranno alla vocazione di testimoniare la religione; così come molti si laureano in architettura, ma pur non arrivando tutti ad essere “ArchiStar”, non per questo, non saranno riconosciuti come architetti, e lavoreranno con buoni risultati.

Pertanto il Sindacato Creativi Ugl, non escluderà nessun tipo di artisti, autori, interpreti ed esecutori – amatori e professionisti –, Artisti in tutte le loro declinazioni, dalle più tradizionali alle più moderne; perché sono gli unici a non essere rappresentati da altre organizzazioni sindacali.

Iscriviti al Sindacato Creativi