Archivi categoria: Roma

RAW VideoArt Contest a Rome Art Week

Rome Art Week, nella sua missione di incentivare l’offerta artistica contemporanea della Capitale, istituisce il primo concorso interamente targato RAW indirizzato ai videoartist.
Le opere verranno selezionate dalla direzione artistica del progetto e verranno esposte fisicamente all’interno della sede dell’Associazione Kou e digitalmente sul sito www.romeartweek.com durante la settimana dell’arte contemporanea di Roma che si terrà dal 26 al 31 ottobre 2020.
Al termine delle giornate d’esposizione verrà consegnato, a discrezione della direzione artistica e della giuria, il premio di € 500 per il miglior video partecipante.
Le iscrizioni si chiuderanno il 10 ottobre. (scopri di più sul Contest cliccando qui)

Contemporaneamente Roma 2019 dal 5 all’11 dicembre

Torna la nuova stagione di Contemporaneamente Roma, giunta alla sua quarta edizione, la manifestazione promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, si afferma sempre più come un appuntamento fondamentale per la valorizzazione della produzione culturale contemporanea in città grazie alla partecipazione attiva di tutti e quindici i municipi e un sostegno da parte dell’amministrazione di un milione di euro. Programma di seguito

Continua a leggere Contemporaneamente Roma 2019 dal 5 all’11 dicembre

A Roma il Comune vieta di aprire gallerie d’arte con una delibera folle del 2018 contraddicendo quella del 2006 che le tutela

UNA DELIBERA DATATA APRILE 2018 IMPEDISCE L’APERTURA NEL CENTRO DELLA CITTÀ DI GALLERIE D’ARTE PONENDO PALETTI INVALICABILI. LA NORMA È FIGLIA DI UNA DELLE TANTE MENTALITÀ MALATE CHE STA UCCIDENDO GIORNO DOPO GIORNO LA CAPITALE D’ITALIA.

E’ successo a seguito dell’approvazione della Delibera 47 del 17 Aprile 2018 da parte del Consiglio Comunale di Roma, in seduta pubblica, all’epoca presieduto da Marcello De Vito, da mesi in galera. Si tratta del “Regolamento per l’esercizio delle attività commerciali e artigianali nella Città Storica”, ovvero nella parte più pregiata della città di Roma: Municipio I e altre aree circostanti, qualcosa di decisamente più grande del solo centro storico della Capitale. In tutto questo territorio è di fatto impossibile aprire una nuova galleria d’arte benché l’attività sia annoverata da tra quelle tutelate dalla Deliberazione del Consiglio Comunale N. 86 del 7/8 ottobre 2009. Tutelate sì, ma molto vincolate da paletti semplicemente surreali. Chi volesse provare ad aprire una nuova galleria dovrebbe essere presente con questa attività nelle liste della Camera di Commercio da almeno 3 anni e dovrebbe disporre di uno spazio commerciale almeno di 150 mq. Un combinato disposto che elimina tutti i nuovi del mestiere, impedisce il ricambio e uccide definitivamente qualsiasi velleità da parte di giovani galleristi di ricerca.

Continua a leggere A Roma il Comune vieta di aprire gallerie d’arte con una delibera folle del 2018 contraddicendo quella del 2006 che le tutela

Scomodo, progetto di giovani creativi che va dalla carta stampata alle feste culturali

Un giornale e molto più di un giornale: una redazione volontaria di quasi 200 ragazzi, migliaia di lettori, tantissimi artisti e persone che partecipano attivamente alla vita di Leggi Scomodo.

Un mensile da leggere con calma, voglia e pazienza, la rivista fondata da ragazzi dai 15 ai 24 anni di Roma.
La vera accessibilità di Leggi Scomodo sta nella distribuzione gratuita, sempre più diffusa, e non solo a Roma. La sua community è fatta di una redazione volontaria composta da quasi 200 ragazzi, dalle migliaia di lettori che ricevono in mano il giornale, dagli artisti che hanno scelto di sostenerli mettendo a disposizione il proprio lavoro, dalle tantissime persone che partecipano ai loro eventi. La sua indipendenza, nell’autofinanziamento.

Continua a leggere Scomodo, progetto di giovani creativi che va dalla carta stampata alle feste culturali

A Roma il Comune vieta di aprire gallerie d’arte a causa di una delibera folle

Una delibera datata aprile 2018 impedisce l’apertura nel centro della città di gallerie d’arte ponendo paletti invalicabili. La norma è figlia di una delle tante mentalità malate che sta uccidendo giorno dopo giorno la capitale d’Italiana.

Aggiungiamo noi, permette di aprire attività commerciali, paninerie, cineserie e quant’altro, che sono un pugno in un occhio, stonate come sono nell’ambito delle strade costeggiate da edifici storici. Una politica becera ed ignorante, ha già fatto chiudere le librerie storiche, ora passa all’arte.

Pare surreale, ma è tutto vero. Ed è vero ormai da un anno. Nella città che non riesce a vietare le bancarelle che disturbano aree storiche, monumenti e strade dello shopping, nella città che non riesce a togliersi di mezzo venditori di souvenir e camion bar piazzati perfino davanti ai Musei Vaticani, si vieta di fatto l’apertura delle gallerie d’arte in tutta l’area centrale. Continua a leggere A Roma il Comune vieta di aprire gallerie d’arte a causa di una delibera folle