Archivi categoria: Interviste

Intervista programmatica a Giovanni Battista Rossanese, Segretario Creativi Lazio

Parola d’ordine “Cambiamento”.

È questo l’obiettivo che si propone di raggiungere il nuovo Segretario Regionale del Sindacato UGL Creativi Lazio e della città metropolitana di Roma capitale Giovanni Battista Rossanese.

Rossanese, già presidente dell’associazione culturale Arte musica artidea Italia, quindi già in grado di comprendere le molteplici espressioni dell’arte, oggi mette sul tavolo delle contrattazioni sindacali il suo impegno nel sostenere il ruolo degli artisti e dell’arte in tutte le sue forme espressive, determinato ad affermare e valorizzare il lavoro creativo come elemento di ricchezza del nostro paese di identità e continuità culturale di legame sociale.

Qui di seguito, il testo di un’intervista nella quale Rossanese illustra il suo pensiero e i suoi programmi.

Continua a leggere Intervista programmatica a Giovanni Battista Rossanese, Segretario Creativi Lazio

Intervento sulla video arte dei MASBEDO nell’audizione parlamentare del 26 luglio 2007

Onorevole Presidente, Onorevoli Deputati, in forma concisa e diretta vorremmo sottoporVi alcune problematiche che da anni vedono implicati gli artisti visivi che come noi, utilizzano la video arte come mezzo espressivo artistico. 

Riteniamo innanzitutto utile fare una breve premessa su cosa esattamente sia la video arte e sulla rapida evoluzione che essa ha avuto in questi ultimi dieci anni.

La video arte è una forma d’arte basata sulla creazione e riproduzione di immagini in movimento mediante strumentazioni tecnologiche video. 

Molti hanno definito questo tipo di espressione contemporanea come una disciplina artistica concettuale a cavallo tra documentario e cinema, tra performance e teatro in video. 

In verità la video arte sfugge ancora oggi a una possibile definizione precisa, dunque a una qualsiasi facile etichettatura. 

Continua a leggere Intervento sulla video arte dei MASBEDO nell’audizione parlamentare del 26 luglio 2007

Intervento di Marzia Migliora nell’audizione parlamentare del 26 luglio 2007

Ph Simon Perathoner

Mi chiamo Marzia Migliora, sono un’artista che vive e lavora a Torino.

Definizione di professione

Il primo dei problemi che mi trovo ad affrontare è nominare ad alta voce la mia professione.

Un esempio molto esplicito è la mia carta di identità in cui alla voce professione corrispondono 10 asterischi. 

Allo sportello dell’anagrafe, quando mi è stato chiesto quale fosse la mia professione, ho risposto l’artista e mi è stato detto che questa voce nell’elenco delle professioni non esisteva ma era possibile sostituirla con: “in cerca di occupazione” o degli asterischi.

Credo che le radici dei problemi legati al sistema arte contemporanea siano da curare in profondità. 

Continua a leggere Intervento di Marzia Migliora nell’audizione parlamentare del 26 luglio 2007

Un reperto storico della massima attualità: i problemi dei giovani artisti raccontati dagli artisti in un’audizione del 2007 in Parlamento

Nell’ambito dell’Indagine conoscitiva sulle problematiche connesse al settore dell’arte figurativa italiana, la Commissione Cultura della Camera dei Deputati ha ascoltato, in rappresentanza dei giovani artisti, le testimonianze dei Masbedo (video art), di Marzia Migliora (elaborazione fotografica, video art, installazioni) e Simone Pellegrini (pittura).

“Il primo dei problemi che mi trovo ad affrontare è nominare ad alta voce la mia professione.

Un esempio molto esplicito è la mia carta di identità in cui alla voce professione corrispondono 10 asterischi. 

Continua a leggere Un reperto storico della massima attualità: i problemi dei giovani artisti raccontati dagli artisti in un’audizione del 2007 in Parlamento

Com’è la vita dei giovani che studiano arte?

Navigando per la rete, ho trovato questa bella intervista a tre studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ho deciso di riprodurla per intero in quanto è un archetipo della situazione dell’arte contemporanea alla quale il sindacato vuole dare una risposta.

Ragazzi: l’arte è viva o morta?

Una domanda che appena la faccio non so come mi suona un po’ stupida, ma intanto siamo in quattro intorno al tavolo: io, e loro tre che mi guardano. Due ragazze e un ragazzo a chiedersi cosa voglio sapere.

Vorrei sapere quali sono le possibilità per un ragazzo che voglia intraprendere una carriera nell’ambito dell’arte. C’è un percorso, delle tappe da conseguire, o devi fare la fame finché non fai il botto?

«Quello che vuoi sapere sta tutto in un libro, si chiama Lo squalo da 12 milioni di $» sbotta Marco; barba a pizzetto, voce che non lascia nemmeno un centimetro per farti credere che non sia così come dice lui.

Continua a leggere Com’è la vita dei giovani che studiano arte?