Archivi categoria: Arte Pubblica

A Roma il Comune vieta di aprire gallerie d’arte con una delibera folle del 2018 contraddicendo quella del 2006 che le tutela

UNA DELIBERA DATATA APRILE 2018 IMPEDISCE L’APERTURA NEL CENTRO DELLA CITTÀ DI GALLERIE D’ARTE PONENDO PALETTI INVALICABILI. LA NORMA È FIGLIA DI UNA DELLE TANTE MENTALITÀ MALATE CHE STA UCCIDENDO GIORNO DOPO GIORNO LA CAPITALE D’ITALIA.

E’ successo a seguito dell’approvazione della Delibera 47 del 17 Aprile 2018 da parte del Consiglio Comunale di Roma, in seduta pubblica, all’epoca presieduto da Marcello De Vito, da mesi in galera. Si tratta del “Regolamento per l’esercizio delle attività commerciali e artigianali nella Città Storica”, ovvero nella parte più pregiata della città di Roma: Municipio I e altre aree circostanti, qualcosa di decisamente più grande del solo centro storico della Capitale. In tutto questo territorio è di fatto impossibile aprire una nuova galleria d’arte benché l’attività sia annoverata da tra quelle tutelate dalla Deliberazione del Consiglio Comunale N. 86 del 7/8 ottobre 2009. Tutelate sì, ma molto vincolate da paletti semplicemente surreali. Chi volesse provare ad aprire una nuova galleria dovrebbe essere presente con questa attività nelle liste della Camera di Commercio da almeno 3 anni e dovrebbe disporre di uno spazio commerciale almeno di 150 mq. Un combinato disposto che elimina tutti i nuovi del mestiere, impedisce il ricambio e uccide definitivamente qualsiasi velleità da parte di giovani galleristi di ricerca.

Continua a leggere A Roma il Comune vieta di aprire gallerie d’arte con una delibera folle del 2018 contraddicendo quella del 2006 che le tutela

Piano Cultura Futuro Urbano

Il Piano Cultura Futuro Urbano è un progetto del MiBAC che nasce per promuovere iniziative culturali nelle periferie delle città metropolitane e nei capoluoghi di provincia di tutta Italia. Un Piano d’azione di 25 milioni di euro entro il 2021, che finanzierà la realizzazione di nuovi servizi con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dell’intera collettività urbana, donando nuova personalità a scuole, biblioteche e opere pubbliche rimaste incompiute.

Continua a leggere Piano Cultura Futuro Urbano

Street art antismog, la nuova attrazione turistica di Padova e Abano Terme che purifica l’aria

Street art contro l’inquinamento. Dal 6 al 16 giugno Padova e Abano Terme diventeranno le tele di 14 street artist italiani e francesi pronti a trasformare muri abbandonati e facciate decadenti in attrazioni turistiche che vogliono fare del bene all’ambiente.
Grazie alla prima edizione di Super Walls, venti grandi superfici faranno da cornice a enormi opere di pittura muraria a base di Airlite, una particolare vernice in grado di assorbe l’inquinamento e purificare l’aria circostante. Una intelligente idea per fare del bene all’ambiente e al tempo stesso portare i turisti anche in quartieri periferici e zone industriali delle due città venete.

Continua a leggere Street art antismog, la nuova attrazione turistica di Padova e Abano Terme che purifica l’aria

L’arte itinerante nella metropolitana di Roma del Collettivo Cuercia

Un gruppo di ventenni che crede nell’arte e nella comunicazione: ecco Cuercia, “un collettivo multidisciplinare artistico formato da pittori, musicisti, artisti, videomaker che collaborano insieme da quasi un anno realizzando performance, mostre d’arte, concerti, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone all’arte”, come spiegano loro stessi. Il Collettivo Cuercia è stato creato un anno fa. Partito con le serate “Inquerciate” al cinema Palazzo, ma anche in centri sociali come il Sans Papier di San Giovanni. L’idea di fondo è che l’arte si possa fare ovunque e portare ovunque: e così ecco la mostra itinerante nella metropolitana di Roma, dove il Collettivo in questi giorni sta facendo vere e proprio incursioni con dipinti, fotografie, opere realizzate con vari media, ma anche musica jazz e tanta voglia di parlare e condividere con chiunque abbia voglia di ascoltare, guardare e capire.
di Rory Cappelli (fonte Repubblica.it)

L’Arte pubblica

Arte Pubblica è un concetto comprensivo di tutte le attività e le manifestazioni artistiche aventi finalità pubbliche ed esposte in spazi pubblici. Vi appartengono l’arte di strada in tutte le sue declinazioni( musica, pittura , performance), i monumenti pubblici, gli allestimenti in luoghi pubblici e così via. Il fenomeno della Street Art ha riportato all’attualità questo tipo di interventi diffusi in prevalenza nelle periferie urbane ove funzionano spesso come compensazione estetica di diffusi fenomeni di degrado urbano. Si stabilisce così uno stretto rapporto tra le opere d’arte pubblica e gli spazi o gli edifici architettonici che le ospitano e una relazione tra artista ed abitanti che può incrementare la validità e permanenza dell’opera se si realizza un intenso scambio dei cittadini con l’autore ( o gli autori) configurando l’intervento come frutto di un impegno comune finalizzato alla riqualificazione dell’ambito urbano.

Un aspetto interessante è costituito dalla legislazione tuttora vigente (L.717/1949 e ss.mm.ii.) che imporrebbe la destinazione del 2% dei fondi stanziati per opere pubbliche alla contestuale realizzazione di opere d’arte. Se adeguatamente ampliata e organizzata, questa tematica può rivestire una grande importanza nella qualificazione dello spazio pubblico e nella rigenerazione delle periferie.